Danubio alla canapa e crema di nocciole v.1.0

image
Cronaca di un amore sbocciato da poco e di cornetti mai partoriti.
Quando presi la farina di canapa per la prima volta, ero un pò scettica.
Usavo quotidianamente i semi, ma sulla farina avevo delle riserve.
Quel colore verdastro. Dubbi su consistenza effettiva e retrogusto al palato.
Perplessità sulle reali applicazioni in cucina.
Insomma, temevo di lasciarla sola soletta in un angolino, in attesa della data di scadenza.
E invece… Eccola lì, a colorare di verde le mie giornate, obbligandomi nuovamente a spadellare, impastare, sperimentare e scarabocchiare su foglietti volanti dosi ed ingredienti.
Felicità!!!!!
L’estate avanza velocemente, la nostra deve ufficialmente ancora decollare, ma tra una giornata di mare e qualche giorno con la nonna in montagna, mi godo questo ritrovato entusiasmo tra i fornelli e mi sporco le mani.
Quando ho impastato pensavo di farne dei cornetti, ma in linea con la mia natura, all’ultimo secondo, ho cambiato idea e progetto.
Ne è uscito un Danubio, una nuvola di Danubio oserei dire, morbidissimo e ottimo per le colazioni lente e svogliate delle mattine d’estate. Quelle in pigiama, di fuori, quando il mondo è già sveglio da un pò e tu cerchi di adeguarti ai tempi.
Il ripieno è la classica nutella vegana, fatta con nocciole, zucchero di canna integrale, cacao amaro in polvere e cioccolato fondente, qualche cucchiaio di latte per renderla cremosa.
Si è letteralmente fusa con l’impasto, come un cuore denso, rendendo ogni pallina un boccone di gioia per il palato.
(Da tenere presente che è solo la versione 1.0. Migliorerà 😁)

Per l’impasto:

220gr farina tipo 1
60gr farina di canapa
80gr zucchero di canna
50gr olio di riso
7gr lievito di birra
1 bacello di vaniglia
120gr acqua
1 pizzico di sale

Preparazione:

Setacciare e mescolare le due farine in una terrina.
Incidere il bacello e prelevare l’interno, lasciandolo per qualche minuto in metà (60gr) di acqua tiepida.
Sciogliere nella restante acqua tiepida il lievito e lo zucchero.
Aggiungere alle farine il pizzico di sale, l’olio, e i restanti ingredienti preparati.
Impastare fino ad ottenere una palla morbida ma che non appiccichi (nel caso aggiungere pochissima farina) e lasciarla lievitare coperta fino al raddoppio.
Riprendere l’impasto e dividerlo in 12 palline.
Stenderle con le mani, riempirle al centro con un cucchiaio di ripieno (veg-nutella, marmellata, crema al limone ecc…) e richiuderle accuratamente pizzicando i bordi per sigillarle. (Il ripieno deve essere esattamente al centro, formando un vero e proprio cuore alla pasta che lo ricopre).

Adagiarle nella tortiera l’una accanto alla’altra, e lasciarle lievitare ancora un paio d’ore.

Cuocere in forno a 180gradi per circa 20/25 minuti.

image

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. foodnuggets ha detto:

    Ciao! Indipendentemente dalla farina di canapa, che ancora non ho mai provato a usare, questo dolce pare squisito. Gnammete!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...